Offerta pellegrini Via Francigena

La nostra proposta di soggiorno scontato dedicata ai pellegrini della via Francigena che da Lucca vanno a San Miniato

Il nostro albergo è ubicato in località Le Vedute, a pochi chilometri da Fucecchio, e a soli 100 metri dal percorso ufficiale della Via Francigena.
Relais Hotel Le Vedute è la sosta perfetta per i pellegrini che da Lucca vogliono raggiungere San Miniato, siamo infatti posizionati a 26 km da Lucca e 16 da San Miniato: il luogo ideale per rigenerarsi nel lungo percorso che porta fino a Roma.
Per i pellegrini che si muovono in bicicletta disponiamo di un deposito custodito.

La nostra offerta dedicata ai pellegrini della Via Francigena
Offerta valida esclusivamente mostrando la credenziale del pellegrino.
Raccomandiamo di verificare la disponibilità.
Soggiorno di una notte in camera multipla (minimo tre persone) euro 45,00 a persona
Soggiorno di una notte in camera singola euro 90,00

Siamo partner del sito ufficiale della via Francigena
Via Francigena


LA VIA FRANCIGENA
Da Lucca al nostro albergo
Tappa pianeggiante dove l'interesse maggiore è rappresentato dai numerosi edifici storici e religiosi che s'incontrano lungo il percorso: la cinta muraria e l'anfiteatro di Lucca, la Pieve di Capannori, la Badia di Pozzeveri, la chiesa di S. Jacopo e il centro storico di Altopascio.
Si prosegue poi da Altopascio alla volta delle Vedute lungo uno splendido tratto selciato dell'antica Via Francigena.
Superiamo la zona delle Cerbaie, selvaggia e deserta, per poi dirigerci verso Ponte a Cappiano, dove all'interno dell'antico ponte mediceo. Da qui attraversiamo un’antica palude ora bonificata
KM Totali 26

Dal nostro albergo a San Miniato
Dopo colazione inizierete il percorso lungo la via Francigena con direzione San Miniato.
Visiterete il centro storico di Fucecchio. Superato l’Arno, ne percorriamo l’argine verso San Miniato.
KM totali 16

Cosa visitare durante l'escursione sulla via Francigena
Lucca
La città di Lucca, che al traffico economico legato alla Via Francigena doveva gran parte della propria ricchezza, era raggiungibile, provenendo dalla piana lucchese, attraverso due strade, denominate rispettivamente "via de supra" e "via de subtus", la prima delle quali attraversava la località anticamente chiamata "Feliciaio", mentre la seconda passava dall'insediamento di origine longobarda denominato Tempagnano.
La prima meta del pellegrino che entrava a Lucca era il celebre crocifisso ligneo chiamato 'Volto Santo', statua-reliquiario conservata nella cattedrale di San Martino che la leggenda vuole scolpita da Nicodemo. Il racconto più conosciuto è di Leobino che in pellegrinaggio ell'anno del Signore 1282 nella città del Volto Santo, entrato nel Duomo iniziò a suonare e a cantatre perchè altro non aveva da offrire e improvvisamente, dal piede destro di Gesù, si sfilò il grande calzare d'argento e si posò sulle sue ginocchia, per ben due volte. I calzari d'argento (sec. XVII) sono esposti nel Museo insieme al prezioso corredo per vestire il 3 maggio e il 14 settembre il crocifisso del Volto Santo. Nella città, numerosi Ospedali annessi alle principali chiese cittadine accoglievano e ristoravano i pellegrini.
Nel Museo Nazionale di Villa Guinigi è invece conservato il rilievo che raffigura San Jacopo (seconda metà del XII sec.), proveniente dallo Spedale di Altopascio, altra meta molto nota ai pellegrini. Da quando nel IX secolo fu rinvenuta in Galizia la tomba di San Jacopo, l'apostolo cui si attribuisce la cristianizzazione della Spagna, le stazioni delle vie di pellegrinaggio furono costellate di immagini del santo nelle vesti di protettore dei pellegrini, con bastone e conchiglia, o di "matamoros", a cavallo mentre atterra gli infedeli. L'immagine conservata al Museo mostra un'iconografia meno consueta, il santo è seduto in trono inserito in un'archeggiatura, con in mano un rotulo su cui si legge IACOBUS DEI ET DOMINI NOSTRI IESUS XRISTI SERVUS. Decisamente ispirata alla scultura del IV secolo, l'opera, che assieme al suo pendant raffigurante San Pietro, è una delle più interessanti produzioni della scultura pisano-lucchese della seconda metà del XII secolo, era probabilmente parte di un paliotto d'altare, suggestivamente ricostruito nel Museo lucchese.

Segromigno
Qui è possibile ammirare la pieve di San Lorenzo, che ben rappresenta l'evoluzione della struttura architettonica medievale attraverso i progressivi stadi.

Capannori
Particolarmente ricco di fortificazioni e pievi medievali, sono la chiesa di San Leonardo in Treponzio, la cui facciata è attribuita alla scuola di Guidetto, e quella di San Gennaro, dotata di un ricco apparato decorativo. Superata Capannori, ci si imbatte nel paese di Lammari, che ospita la chiesa di San Cristoforo risalente al XII secolo.

Lunata
Qui ci si imbatte nell'Ospedale dei Santi Matteo e Pellegrino, adibito all'assistenza degli antichi viandanti e dipendente dalla pieve di San Frediano, della quale rimangono l'intero campanile ed alcune tracce nell'attuale chiesa.

Rughi
Nel piccolo centro di Rughi, di probabile origine longobarda, si può ammirare la Chiesa di Santa Maria, che presenta oggi radicali trasformazioni nell'assetto rispetto all'impianto architettonico medievale e non conserva purtroppo alcun resto dell'attiguo Ospedale duecentesco.

Porcari
Successiva tappa del percorso in quanto centro che ospitava, all'inizio dell'XI secolo, le chiese di San Maria e San Michele Arcangelo, sopravvivono i resti del castello che fu teatro di scontri tra le opposte fazioni nobiliari della zona.

Montecarlo
Qui meritano una visita il castello e la pieve di San Piero in Campo, risalente al sec. XII e tutt'ora ben conservata.

Nella parte iniziale del percorso, a Galleno, si cammina sul selciato dell'antica Via Francigena. Si superano poi le colline delle Cerbaie, selvagge e deserte, per dirigersi verso Ponte a Cappiano, col ponte mediceo recentemente restaurato.

Da qui lungo l'argine del canale Usciana si attraversa un'antica palude ora bonificata e si risale verso il centro storico di Fucecchio. Superato l'Arno, se ne percorre l'argine e in breve si giunge a San Miniato, il potente e ricco borgo medievale tuttora perfettamente consevato.


Scopri la via Francigena e il Padule di Fucecchio
Un'esperienza unica nel cuore della Toscana a contatto con la natura incontaminata!

Galleria foto

Prenota adesso il tuo soggiorno a Fucecchio sulle colline di Empoli.

A pochi chilometri da Lucca, Pisa, Firenze, Pistoia e Montecatini Terme.
Offerte speciali

Offerte speciali disponibili
Vedi le nostre offerte

Cerca tra le nostre offerte speciali e pacchetti benessere.
OFFERTE SPECIALI
Centro benessere Aquamor con bagno turco, sauna e idromassaggio
Offerte speciali

CHAT ONLINE e prenota alla migliore tariffa disponibile con prenotazione immediata.

Chiudi e non mostrare più
TOP